Vai al contenuto principale

Contenuti in aggiornamento

 

Requisiti di ammissione e modalità di verifica 

ATTENZIONE: Per l’anno accademico 2023/2024 cambiano le modalità operative per iscriversi al corso di laura magistrale.
Immutati invece i requisiti di accesso che sono nel seguito riepilogati.

Il corso di Laurea magistrale in Chimica Industriale è ad accesso libero, tuttavia per iscriversi sono richiesti specifici requisiti curriculari e una idonea preparazione personale.

I titoli che danno accesso alla laurea magistrale sono:

A. laurea triennale nella classe L 21 (Scienze e Tecnologie Chimiche) ex DM 509/1999 (o equiparate ex DM 04.08.2000)
oppure

B. laurea triennale nella classe L-27 (Scienze e Tecnologie Chimiche) ex DM 270/2004 (o equiparate ex DM 16.03.2007)
oppure

C. laurea Chimica o Chimica Industriale dell’ordinamento antecedente al DM 509/1999
oppure

D. altra laurea ma con il possesso obbligatorio di 60 CFU nei seguenti settori scientifico disciplinari:
BIO/10 di TAF A o B
CHIM/01-CHIM/12: TAF A o B o C
MAT/01 - MAT/09: TAF A o B
INF/01: TAF A o B
FIS/01 - FIS/08: TAF A o B
ING-IND/21- ING-IND/27 TAF A o B

La personale preparazione è accertata mediante test a risposta multipla somministrato on line. Chi è in possesso di uno dei requisiti curriculari di cui ai punti A-B-C  e ha conseguito la laurea con un punteggio maggiore o uguale a 94/110 non dovrà sostenere il test di verifica della personale preparazione.

Alla pagina Iscrizioni sono indicate le istruzioni operative per iscriverti al corso di laurea magistrale

ATTENZIONE: Per l’anno accademico 2023/2024 cambiano le modalità operative per iscriversi al corso di laura magistrale.
In via sperimentale, per ampliare le possibilità di accesso, per l'a.a. 2023/2024 si applicano le modalità riportate qui di seguito.

Il test di accertamento della personale preparazione si svolgerà on line. I candidati riceveranno tutte le indicazioni necessarie per il collegamento dalla Commissione incaricata della selezione.
I candidati saranno collegati in videoconferenza con la Commissione d’esame tramite WebEx, mentre svolgeranno la prova di verifica sulla piattaforma Moodle.
Non sarà consentito sostenere il colloquio di ammissione più di n. 2 volte per ciascun anno accademico.

La prova si compone di 30 domande a risposta multipla (comuni alle LM in Chimica, Chimica Industriale e Chimica dell’Ambiente):

  • 3 domande di Matematica
  • 3 di Fisica
  • 6 domande per ciascuna delle seguenti discipline: Chimica Generale, Chimica Organica, Chimica Analitica, Chimica Fisica.

Il tempo a disposizione per l'espletamento della prova sarà di 40 minuti. Ad ogni risposta esatta viene assegnato 1 punto. L’idoneità è conseguita con punteggio uguale o superiore a 18/30.

Gli argomenti della prova consistono nei seguenti argomenti (SYLLABUS)

  • Matematica ssd MAT/01-09
    Funzioni e calcolo differenziale di una e piu' variabili reali. Vettori nel piano e nello spazio euclideo; spazi vettoriali. Sistemi lineari. Calcolo integrale. Risoluzione analitica e numerica delle equazioni differenziali. Analisi vettoriale: differenziale totale e esatto, potenziali. Numeri complessi. Algebra delle matrici. Autovalori ed autovettori. Analisi degli errori. Interpolazione di dati e di funzioni, approssimazione ai minimi quadrati. Calcolo numerico di radici di una equazione e degli integrali.
  • Fisica ssd FIS/01-08
    Cinematica. Dinamica del punto e dei sistemi di particelle . Lavoro ed energia . Dinamica del corpo rigido. Gravità . Campi elettrici. Corrente elettrica e circuiti. Campi magnetici. Induzione elettromagnetica. Equazioni di Maxwell per i campi elettrici e magnetici variabili nel tempo. Onde elettromagnetiche.
  • Chimica generale e inorganica ssd CHIM/03
    Sostanze elementari e composte. Numero atomico, numero di massa. Isotopi. Radioattività. Mole e numero di Avogadro. Struttura dell’atomo. Orbitali atomici e numeri quantici. Periodicità delle proprietà chimiche. Gli elementi sulla terra: differenziazioni, Legame chimico: ionico, covalente, metallico. Forze intermolecolari. Teoria del legame chimico. Teorie del legame di valenza, ibridazione, risonanza, Teoria degli orbitali molecolari. Struttura molecolare e simmetria. Stati di aggregazione della materia. Stato gassoso, liquido, solido. Passaggi di stato. Equilibri. Acidi e basi, pH. Sali. Tamponi. Solubilità. Elettrochimica. Reazioni redox, equazione di Nernst. Solidi inorganici, Energie reticolari. Chimica degli elementi del blocco s e p. Chimica degli elementi dei blocchi d e f. Gli stati di ossidazione. Estrazione dei metalli. Chimica dei composti di coordinazione e chimica organometallica. Il legame nei composti di coordinazione: teoria del campo cristallino e VSEPR. Struttura e simmetria. Stabilità e inerzia. Isomeria e chiralità. Proprietà magnetiche. Reazioni dei composti di coordinazione. Meccanismi di reazione. Catalisi omogenea, cicli catalitici. Sintesi e caratterizzazione dei complessi metallici mediante tecniche spettroscopiche (I.R., U.V.-VIS, N.M.R.), diffrattometriche, elettrochimiche, magnetiche e di spettrometria di massa.
  • Chimica Fisica  ssd CHIM/02
    Termodinamica classica: Concetto di funzione di stato: le funzioni U, H, S, A e G e relazioni che le legano. Grandezze molari parziali e grandezze di mescolamento. Condizioni di naturalità e di equilibrio della materia. Potenziali chimici ed equilibri di fase e di reazione. Meccanica quantistica: Equazione di Schroedinger. Particella in potenziali monodimensionali. Oscillatore armonico, rotatore rigido. Momento angolare orbitale e spin; antisimmetria. Atomo di idrogeno. Metodi variazionali. Teoria delle perturbazioni. Metodo di Huckel. Simmetria e teoria dei gruppi. Identificare il gruppo puntuale di appartenenza di una molecola. Tavole dei caratteri e loro utilizzo. Spettroscopia: Interazione materia-radiazione: condizioni per assorbimento o emissione di energia. Assorbimento, emissione ed emissione stimolata. Assorbimento e scattering. Spettroscopie ottiche (micronde, IR e UV-VIS). Modi normali di vibrazione e classificazione per simmetria. Cinetica Chimica: concetto di energia di attivazione, ordine di reazione e molecolarita'. Approssimazione stato stazionario. Legge di Arrhenius. Concetto di catalizzatore. Isoterma di Langmuir. Meccanismo reazioni uni molecolari.
  • Chimica Organica – ssd CHIM/06
    Conoscenze di base: Struttura molecolare dei composti organici – Nozioni di stereoisomeria – Nomenclatura delle principali classi di composti organici - Struttura elettronica dei composti organici (orbitali ibridi, legami σ e π) – Risonanza ed aromaticità – Effetti elettronici (induttivi e mesomerici) e sterici dei sostituenti – Nozioni sulle specie reattive - Classificazione dei reagenti e delle reazioni - Polimeri naturali e di sintesi - Polimerizzazione per addizione e condensazione. Reattività: Specie intermedie reattive a vita breve: carbocationi (classici e non -classici), carbeni, radicali liberi, carbanioni e specie organometalliche - Meccanismi di reazione (trattamento semiquantitativo di dati cinetici e termodinamici). Meccanismi di reazione: Addizione (elettrofila e nucleofila) a legami multipli - Sostituzione (alifatica ed aromatica) - Eliminazione – Stereochimica (stereoselettività e stereospecificità) – Trasposizioni (nucleofile, radicaliche, elettrofile, sigmatropiche) - Introduzione alla Teoria degli Orbitali di Frontiera. Elementi di Sintesi Organica: Reagenti organometallici - Le reazioni di condensazione-Sintesi malonica ed acetacetica - Reazioni di olefinazione - Funzioni protettive e sintesi multistadio - Introduzione alla retrosintesi - Inversione della reattività. Polimeri naturali e di sintesi - Polimeri di addizione e di condensazione.
  • Chimica Analitica – ssd CHIM/01
    Equilibri in soluzione ed in sistemi multifasici: trattazione formale degli equilibri acido–base, complessazione, redox, di precipitazione, di ripartizione in sistemi chiusi ed aperti, concetto di pH, potenziale redox, equazione di Nernst. Chimica analitica classica: Metodi volumetrici (titolazioni acido-base, di complessazione, di precipitazione, redox, automazione dei metodi classici: titolazioni potenziometriche, coulombometriche e amperometriche) Trattamento statistico dei dati analitici: teoria della misura, stima dei misurandi e intervalli fiduciari, precisione e accuratezza, incertezza (composta ed estesa), test statistici di decisione, calibrazione (monovariata). Metodi elettrochimici di analisi: potenziometria, conduttometria, curve intensità potenziale, corrente faradica e corrente capacitiva, doppio strato. Polarografia. Voltammetria diretta con elettrodi a mercurio ed elettrodi solidi. Stripping anodico. Metododi separativi: Principi teorici della cromatografia. Gascromatografia (GC), strumentazione, fasi stazionarie, rivelatori. Cromatografia liquida (LC): strumentazione fasi stazionarie e mobili, rivelatori. Reazioni di derivatizzazione. Cromatografia ionica e di esclusione dimensionale. Elettroseparazioni ed elettroforesi. Metodi spettroscopici: Spettrofotometria di assorbimento UV-Visibile, cromofori, legge di Lambert -Beer, strumentazioni (sorgenti, monocromatori, rivelatori, materiali, fibre ottiche), reazioni colorimetriche. Luminescenza. Spettroscopie atomiche di assorbimento, emissione e fluorescenza: teoria, strumentazione e applicazioni all’analisi elementare. Fluorescenza a raggi X. Spettrometria di massa per impatto elettronico, analizzatori di massa a più ampia diffusione. Proprietà spettrali e approccio all’interpretazione degli spettri di massa in impatto elettronico. Accoppiamento GC-MS. Interfacciamento LC-MS.

Per  informazioni su  certificazione, tempi e procedure delle pre-iscrizioni, necessità di supporti e/o tempi aggiuntivi  e per contattare l'Ufficio Studenti con Disabilità e DSA, visita le sezioni

Per conoscere tutti i servizi offerti in UniTO per gli/le studenti con disabilità e DSA, visita la sezione

 

Ultimo aggiornamento: 20/02/2024 15:55
Location: https://chimicaindustriale.campusnet.unito.it/robots.html
Non cliccare qui!