Vai al contenuto principale

Seguici su

Location: https://chimicaindustriale.campusnet.unito.it/robots.html
Location: https://chimicaindustriale.campusnet.unito.it/robots.html
Coronavirus: aggiornamenti per la comunità universitaria / Coronavirus: updates for UniTo Community
Location: https://chimicaindustriale.campusnet.unito.it/robots.html
Oggetto:
Oggetto:

Chimica Organica Applicata (Nuovo Ordinamento D.M. 270)

Oggetto:

Applied Organic Chemistry

Oggetto:

Anno accademico 2021/2022

Codice attività didattica
MFN0291
Docenti
Prof. Guido Viscardi
Prof. Pierluigi Quagliotto
Prof. Claudia Barolo (Esercitatore)
Corso di studio
Laurea Magistrale in Chimica Industriale
Laurea Magistrale in Chimica Industriale
Anno
1° anno
Tipologia
Caratterizzante
Crediti/Valenza
9
SSD attività didattica
CHIM/06 - chimica organica
Erogazione
Tradizionale
Lingua
Italiano
Frequenza
Facoltativa
Tipologia esame
Scritto
Oggetto:

Sommario del corso

Oggetto:

Obiettivi formativi

Fornire agli studenti conoscenze di base nell’ambito della chimica coloristica e dei tensioattivi, con particolare riferimento alle relazioni fra struttura chimica e proprietà, quali l’assorbimento della luce nel campo visibile e la capacità aggregativa.

Oggetto:

Programma

Il corso si articolerà in due parti ove saranno trattate rispettivamente la Chimica degli Ausiliari e la Chimica dei Coloranti. Nella prima parte del programma saranno innanzitutto ripresi i concetti basi della Chimica Fisica delle Interfaccie attraverso la definizione di Energia Libera Superficiale, di Angolo di Contatto e la discussione di fenomeni quali l’Adsorbimento alle Interfacce, lo Spargimento, connessi alla Concentrazione Critica Micellare (CMC) ed al Numero di Aggregazione. Sarà discussa la classificazione sistematica dei tensioattivi e le relative relazioni struttura-proprietà commentando in particolare come la struttura influenzi la cmc, la dimensione delle micelle, la geometria degli aggregati, la tensione superficiale, la dispersione di solidi e liquidi. Il corso prevede infine un’analisi degli approcci sintetici e delle applicazioni industriali delle principali classi di tensioattivi ed una introduzione a tensioattivi di nuova generazione quali: alchilpoliglucosidi, esterquats, tensioattivi idrolizzabili; tensioattivi gemini.

Nella seconda parte del programma sarà trattata la fisica della visione e la classificazione dei cromogeni: cromogeni n-π, cromogeni donatore-accettore semplice, cromogeni donatore-accettore complesso, polieni. Saranno esaminate le principali classi di coloranti secondo la struttura: azocoloranti, coloranti azoici, derivati stilbenici, coloranti della chinolina, tiazolici, allo zolfo, antrachinonici, indigoidi, ftalocianine, e discussi alcuni fenomeni e la relativa influenza sul colore quali la tautomeria azo-idrazone, gli effetti sterici e gli equilibri di protonazione. Verrà discusso l’uso dei coloranti in campi tradizionali come il tessile avendo fatto un quadro generale delle fibre tessili (proteiche, cellulosiche, artificiali e sintetiche) ed avendo classificato i coloranti secondo il Colour Index sulla base delle loro proprietà tintoriali. Verranno infine discusse alcune applicazioni innovative dei coloranti, quali l’Imaging ottico, l’ottica non lineare, l’uso nei cristalli liquidi, ed il fotovoltaico di 3° generazione. Il modulo prevede attività di laboratorio sulla Chimica dei Coloranti per un totale di 2 CFU.

 

Testi consigliati e bibliografia

Oggetto:

Surfactants and Interfacial Phenomena, M.J. Rosen, John Wiley and Sons, 1989, New York; Color Chemistry, H. Zollinger, VCH, Weinheim, 1991.

Dispense del docente.



Registrazione
  • Aperta
    Apertura registrazione
    01/03/2020 alle ore 00:00
    Chiusura registrazione
    31/12/2022 alle ore 23:55
    Oggetto:
    Ultimo aggiornamento: 19/07/2013 13:59
    Location: https://chimicaindustriale.campusnet.unito.it/robots.html
    Non cliccare qui!